CLIMB
Vai ai contenuti

Unioni di Comuni e ASP: riordino istituzionale e conferimento dei servizi sociali. PARTECIPAZIONE PER IL CAMBIAMENTO



Percorsi di accompagnamento ad amministratori locali, responsabili dei servizi, responsabili uffici di piano ed operatori.

Nella nostra esperienza il conferimento dei servizi sociali/servizio sociale territoriale dei singoli Comuni all’Asp o all’Unione dei Comuni richiede sempre un’analisi partecipata dello "stato di salute" dell’offerta di servizi, combinata con una prospettiva temporale di implementazione di medio lungo periodo. Ciò per garantire il presidio di specifici interventi valutati come appropriati e, al contempo, per individuare quelli da ripensare, che possono trarre vantaggio da una gestione unica distrettuale (di un’Unione o di un’ASP).

La domanda-chiave utile a guidare l’analisi è: "a partire da determinati obiettivi normativi, quali vantaggi e svantaggi possono derivare dal riordino istituzionale?"


La scelta dell’Asp o dell’Unione è l’esito di una riflessione tecnica e politica che riesce a coniugare aspetti di contenuto dei servizi con aspetti organizzativi-gestionali.


Iress offre un percorso di accompagnamento che utilizza una metodologia ormai consolidata: la formazione-laboratoriale. Tale metodologia consente

  • di tenere insieme la riflessione tecnica e politica e gli aspetti organizzativo-gestionali, entrambi essenziali per produrre ‘cambiamento organizzativo’

  • di coinvolgere l’intera COMUNITA’ PROFESSIONALE

  • di realizzare un lavoro concreto, con prodotti tangibili, quali ad esempio mappe concettuali, report, strumenti di analisi.


L’approccio scelto contribuisce a rinforzare due dimensioni fondamentali, esito del lavoro di studio, analisi e condivisione: l’apprendimento collettivo nei contesti professionali e la conoscenza approfondita dei ‘contesti di welfare locale’ (analisi dei servizi ed interventi offerti al cittadino dai vari Enti ed organizzazioni territoriali, percorsi di accesso valutazione e presa in carico; differenze ed omogeneità, ecc.).


Torna ai contenuti